CRITERI DI ACCETTAZIONE DIRETTIVA RoHS

IMPORTANTE - Questa guida è a scopo informativo e non costituisce un supporto legale. Serve a dimostrare la conformità alla direttiva 2011/65/UE ed alla direttiva delegata (UE) 2015/863 nell’ambito della catena di approvvigionamento e non deve in nessun caso essere confusa con la dichiarazione di conformità dell'UE. La guida si trova nell'allegato VI della direttiva RoHS.

  1. Su carta intestata della società:
    • Dovete indicare se la dichiarazione o il certificato sono trasmessi ufficialmente dall'azienda
  2. Include l'appropriato riferimento normativo RoHS
    • Titolo della legislazione in vigore: La Direttiva 2011/65/UE del Parlamento Europeo e del Consiglio dell'8 giugno 2011 e la Direttiva Delegata (UE) 2015/863 della Commissione del 31 marzo 2015, sulla restrizione dell'uso di determinate sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche ("Direttiva RoHS")  devono comparire nella dichiarazione. 
      • Altri riferimenti accettabili:
        • Direttiva 2011/65/EU e (EU) 2015/863.
        • La direttiva dell’UE 2011/65/EU e (EU) 2015/863.
        • La direttiva RoHS 2011/65/EU e (EU) 2015/863.
  3. Contiene riferimenti solo ai prodotti oggetto della presente dichiarazione.
  4. Dichiarare lo stato di conformità.
    • Dichiarate di non contenere sostanze al di sopra della soglia.
    • Dichiarate di contenere sostanze al di sopra della soglia.
      • Dovete identificare la sostanza o le sostanze che creano la non conformità per parte o prodotto
    • Dichiarate di contenere sostanze al di sopra della soglia con esenzioni.
      • Dovete identificare l'esenzione e la sostanza o le sostanze per parte o prodotto.
  5. Dichiarate l'esenzione (se applicabile)
    • Se un prodotto è esentato e identificabile ai sensi dell'allegato III o IV della direttiva RoHS, esso deve essere divulgato come prodotto che utilizza l'esenzione.
  6. Firmato dall'interessato
    • Nome, informazioni dettagliate del contatto; inoltre è necessario indicare il ruolo della persona nell’azienda.
    • Deve essere un dipendente della società che trasmette la dichiarazione 
    • Le informazioni sul ruolo della persona nell’azienda devono indicare il livello di familiarità con i materiali per identificare il loro stato di conformità
      • Ad esempio, il responsabile della qualità, il responsabile dell’ingegneria o il responsabile dei materiali e della conformità.
  7. Data di riferimento:
    • La data della dichiarazione non deve essere superiore a due anni. Dovete aggiornarla prima se :
      • Una modifica è stata fatta nel cambiamento di status di esenzione applicabile alla dichiarazione.
      • Nuove sostanze sono state aggiunte nella direttiva RoHS, o
      • Se la vostra azienda ha la consuetudine di cambiare materiali di produzione, un aggiornamento deve essere fatto secondo il cambiamento di materiale.
Altre domande? Invia una richiesta

Commenti